• it
  • Home
  • Bando La Via del Mare

Bando La Via del Mare

 

La delibera del bando della Via del Mare dopo il ” refuso” Viganego Alta Preli Alta inserito non si sa per quale motivo , finalmente hanno corretto  tale errore nel capitolato e hanno  inserito la descrizione corretta Sentiero La via del Mare.

Ora il problema pero è capire dove si trova il muro

1) Guado corda molla 3×1,5 metri
2) Rimozione albero abbattuto
3) Taglio arbusti 10 metri e rimozione albero abbattuto
4) Rimozione albero abbattuto
5) Ripristino del sottofondo con reinserimento di pietre 4 x 1,5 metri
6) Ripristino del sottofondo con reinserimento di pietre 6 metri
7) Rimozione frana con ripristino di muro a secco a monte 7 x 3 metri ,

perchè il costo di 20.000 euro per tutti i 7 punti,  80 per cento delle risorse è  destinato al  punto n 7 , un muro di 7 metri, alto 3 metri… e non vi sono frane di alcun genere (ho camminato  proprio ieri 26 gennaio 2020 e non ho visto ne frane ne muri a secco sgretolati)  , ma prima di essere certa al 100 per cento, il FIE mi darà conferma se tale intervento esiste oppure è un altro refuso.

 

infatti , dopo il dinego parte del sindaco di inserire il raccordo VM gia segnalato dal FIE ( Via Costa Chiesa a Via Bisagno) , che passa in centro paese, si è inventato che non si poteva usare il cemento  nel raccordo VM ma è una bugia colossale, infatti

TESTO DEL BANDO parla chiaro

Ambito territoriale
Gli investimenti devono essere localizzati nell’area dell’Agenzia di Sviluppo GAL Genovese S.r.l sul percorso definito “Via del Mare” nei territori dei seguenti Comuni Avegno, Uscio, Lumarzo, Bargagli e Davagna e/o su percorsi collegati con il tracciato della Via del mare.

IL raccordo Costa-Bisagno ( gia segnalato dal FIE) doveva quindi essere INSERITO  ( visto il degrado totale in cui versa) come previsto dal bando stesso, ma il sindaco di Uscio mi ha confermato convinto che…alla mia conferma , guarda che il raccordo Costa-Bisagno è finanziabile al 100 per 100 , allora si è inventato  che non si poteva usare il cemento ma solo fare muretti a secco, smentito dal bando stesso, ecco il testo del bando.

La smentita

Sono ammissibili le voci di spesa afferenti alle seguenti tipologie:
1. Opere edili, impianti, acquisto di arredi e attrezzature
2. Cartellonistica, hardware e software
3. Spese tecniche e di assistenza anche sostenute prima della presentazione

Vi è forse scritto che il CEMENTO è PROIBITO, NO non Vi e scritto tale divieto, anzi OPERE EDILI AMMESSE punto 1

Quindi posso rifare il raccordo a mie spese poi chiedero il pagamento della fattura al comune di Uscio che ha chiesto solo circa 20.000 per interventi giusti (  sopratutto il raccordo che va dalla Via del Mare, partendo dal parcheggio del paese in Via Bisagno che va al Passo dei Casetti)  ) ma totalmente insufficienti ! e il sindaco alla domanda perche NON hai voluto inserire il raccordo Costa-Bisagno mi ha risposto che non era finanziabile e che ci sono altri raccordi ! i raccordi sono solo 2 nel comune di Uscio, dal centro paese di Uscio da Via Costa a Via Bisagno e poi il raccordo che va al Passo dei Casetti ( che è stato inserito) ambedue finanziabili al 100 per cento.

Ora dirà ( visto che il CEMENTO si poteva usare eccome come scritto dal bando )  allora si inventerà ( come scritto dalla Signora Olivari su FB) che si dovevano dividere i 90.000 euro in dotazione con 5 comuni ,  e che i soldi erano pochi…ma è una grande bugia anche quella, il bando non si divide per 5 , ma va a punteggio  e vince chi è il migliore , (cioe prende piu soldi il comune che ha piu iniziative e inserisce  le attività piu importanti  per il turismo outdoor la Via del Mare)  e quindi si poteva BENISSIMO  inserire il raccordo Costa-Bisagno , perchè unico Raccordo che passa nel centro di uno dei 5  paesi della Via del Mare  è solo USCIO, negli altri comuni la Via del mare non passa ne a Bargagli ne ad Avegno ne a Lumarzo ne a Davagna , ma passa sopra i loro comuni , non toccando in alcun modo il centro paese.Uscio aveva la possibilita di ristruttuare tale importante raccordo che è totalmente distrutto dall incuria e dal degrado ,ma il comune ha danneggiato i propri CONCITTADINI lasciandoli nel DEGRADO come si evince dalle foto.

Tale comportamento dannoso per il paese, dovrà essere spiegato alla popolazione  che vive nel degrado da oltre 30 anni ( il raccordo è stato fatto oltre 30 anni fa )  , ma io nel degrado non ci vivo,  e quindi dovro anticipare i soldi necessari per ristrutturare  una parte di raccordo totalmente a mie spese,perche siamo al degrado piu totale e chiedere poi il risarcimento danni al comune di Uscio, perche ho una attività turistica che è danneggiata dal comune stesso.

Sono sempre stata io ha chiedere al sindaco di partecipare nel 2018 al bando Ripristino giardini pubblici e arre verdi all interno del comune di Uscio, risultato ZERO, non hanno mai preso un euro , avete visto come è ridotto il parco pubblico di USCIO, pieno di processoria, mai bonificata

Inoltre  il comune di Uscio spende molti soldi in consulenze , in comune Vi è un architetto che lavora all ufficio tecnico due volte alla settimana da almeno 5 anni, è un consulente  esterno che da molti anni ci costa parecchi soldi, ma siccome ad Uscio non Vi sono cantieri ne pubblici ne privati , non si capisce perche il comune spenda questi soldi.( forse per partecipare ai bandi di gara, non credo ,visto che non abbiamo ricevuto nulla dai fondi FESR in 6 anni dal 2014-2020 ,  quindi il comune di Uscio dovrà dare spiegazioni per mala gestio ed inutili consulenze visto che il comune di Uscio ha un dipendente all ufficio tecnico.)

dal 2014-al 2020 il comune di USCIO per tutti i bandi FESR ( Fondo EUROPEO SVILUPPO RURALE) non ha preso neppure 1 euro  SONO PASSATI 6 anni , ma per noi poveri residenti del comune di Uscio , non sono bastati per sistemare le nostre creuze , i raccordi VM,i nostri sentieri , le nostre fontane, il nostro parco pubblico, la nostra storia, la nostra vita  in rovina, nonostante i soldi stanziati in 6 lunghi anni.Per non parlare della cultura, mai un evento culturale, in tutti questi lunghi anni.

 

 

Il bando La Via del Mare ha una dotazione finanziaria di 90.000,00 € ed è rivolto a Comuni singoli o associati e Associazioni, localizzati nell’area dell’Agenzia di Sviluppo GAL Genovese S.r.l sul percorso definito “Via del Mare” nei territori dei seguenti Comuni Avegno, Uscio, Lumarzo, Bargagli e Davagna e/o su percorsi collegati con il tracciato della Via del mare  ( il tracciato è in questione è da Sant Alberto a Case Becco, si chiama Via del mare per questo motivo,non passa ne da PANNESI ne dalla Madonna del Bosco)  che ricadano all’interno dell’area di competenza dell’Agenzia di Sviluppo GAL Genovese S.r.l.

sono 90.000 suddivsi in 3 aree di intervento

Campo di applicazione

Sono oggetto di finanziamento gli investimenti necessari alla creazione o al miglioramento delle seguenti attività:
A. Investimenti per il miglioramento della percorribilità dell’itinerario
B. Investimenti per la realizzazione di piccole infrastrutture, arredi e cartellonistica
C. Investimenti per la creazione di un sistema gestionale partecipato e sostenibile
Beneficiari
– Enti Pubblici: Comuni singoli o associati
– Associazioni

Ambito territoriale
Gli investimenti devono essere localizzati nell’area dell’Agenzia di Sviluppo GAL Genovese S.r.l sul percorso definito “Via del Mare”
nei territori dei seguenti Comuni Avegno, Uscio, Lumarzo, Bargagli e Davagna .

Ambito territoriale
Gli investimenti devono essere localizzati nell’area dell’Agenzia di Sviluppo GAL Genovese S.r.l sul percorso definito “Via del Mare” nei territori dei seguenti Comuni Avegno, Uscio, Lumarzo, Bargagli e Davagna e/o su percorsi collegati con il tracciato della Via del mare.

 

Tag: , , , ,

Commenti (3)

  • Molto interessante l articolo meno male che qualcuno faccia sapere ai concittadini i vari bandi che interessano il paese e che purtroppo il Comune non se ne interessi o se ne interessi così male. Il paese avrebbe molto bisogno di questi aiuti purtroppo c è molta inefficienza e/o incapacità. Tenga informato il paese. Grazie per l interessamento.

    • La ringrazio molto è molto tempo che propongo i bandi al comune ma il sindaco non interessa, ne alla sua giunta ,ma ora ho voluto approfondire, perche questa volta ho seguito tutto iter, e ho scoperto tutta la malagestio , grazie , dobbiamo fare un associazione e allora prenderemo pure i soldi, oggi la Via del mare, domani le fontane ( una con il tetto di ethernet! da denuncia, dopodomani il parco…) Via questo sindaco, tra 3 anni si rivota e dobbiamo prepararci per un vero percorso virtuoso. Buon anno Gino

  • Molto interessante l articolo meno male che qualcuno faccia sapere ai concittadini i vari bandi che interessano il paese e che purtroppo il Comune non se ne interessi o se ne interessi così male. Il paese avrebbe molto bisogno di questi aiuti purtroppo c è molta inefficienza e/o incapacità. Tenga informato il paese. Grazie per l interessamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

  • Indirizzo

    Salita Olivi 9
    Uscio - GE