• Home
  • la via del sale

la via del sale  4 giorni

Con molto piacere ho deciso di investire gia nel 2009 creando la mappa GPS del cammino, grazie alla preparazione di Alberto Di Monte che ha realizzato la guida e la mappa pubblicato da Mursia nel 2010. Il servizio che ho voluto offrire attraverso la mappa è quella di aiutare ogni escursionista che gratuitamente puo scaricare nel proprio telefono e comunque studiarla prima di partire. Uscio-Outdoor ha restaurato il sentiero chiamato la Polveriera che coincide come una variante della VM cosi si elimina un bel pezzo di asfalto e si gode di un cammino ombroso con castagni antichi e molto fresco.Il sentiero ben segnalato si prende a Colle Caprile proprio di fronte alla Fermata dell Autous APT.segnalazione sempre VM ( via del mare) .Il percorso di circa 40 min è tutto in mezzo ai boschi di Uscio ,finisce proprio sulla Via mare in Via Bisagno, una strada carozzabile dove a destra si scende per il B&B Rifugio Uscio,(3 min a piedi ) e siamo in centro paese. A sinistra si sale per riprendere il cammino La via del Mare.Si arriva al Passo Spinarola, dove troverete i Palini dell Ente parco di Portofino che gestisce la tratta Uscio-Parco Portofino

La via del sale erano un intreccio di mulattiere per il trasporto de

La via del sale erano un intreccio di mulattiere per il trasporto del sale, dai porti liguri verso l’entroterra per portare a nord a Varzi-Pavia, il prezioso prodotto da Genova, la piu utilizzata e la piu diretta come si evince dalla cartina e’ la MI-Portofino.

la bella notizia è che dal 2017 la Regione Liguria ha stanziato fondi per migliorare la VIA DEL SALE  , e tutto il sentiero  della Via del Sale in Liguria è  ora ben segnalato come VM , (la Via del Mare) , la nuova segnaletica. Parco di Portofino e Il Parco dell ‘Antola i due enti gestori, con l’aiuto della FIE e del CAI  e con il valido aiuto dell Associazione Amici del Golfo Paradiso , hanno davvero cambiato il volto del percorso.
Infatti il cammino La Via del Sale-La Via del Mare, la si può fare in totale sicurezza anche perché ogni punto di sosta  è attrezzato con Rifugi o B&B che accolgono escursionisti (massimo ogni 6-8 ore di cammino per ogni tappa), e il sentiero è tutto segnato, come segnavia VM!

 Vi consiglio di fare la Via del Sale -La Via del Mare in 4 giorni  come ben descritto su questa pagina sempre aggiornata ( vivo a Uscio)  , e la mappa gratuita è  fruibile dal mio sito.Via del sale in Lombardia e Via del Mare (VM) in Liguria , è il nostro antico sentiero che unisce 4 province (Ge, Pc, Pv, Al).Questo percorso propone quindi  l’ itinerario classico da Varzi al Parco di Portofino,per un tuffo nel mare pulito, profondo a Punta Chiappa ) pieno di pesci che non scappano, dopo 80 anni di Parco, i pesci non ci temono piu!portare la maschera pesa poco.

Tappa 1 Varzi-Capannette di Pei /Capanne di Cosola  segnavia La via del Sale

mantenuta e gestita dalla regione Lombardia  parte nel cuore dell’abitato di Varzi, in provincia di Pavia, raggiungibile facilmente da Pavia con autobus di linea, cosi si evita di andare inutilmente con i propri mezzi per un vero turismo eco-sostenibile.( 40 min)

Si consiglia di dormire a Varzi in quanto la prima tappa prevede 8 ore di cammino cosi da partire di buon mattino ( partenza ore 8 del mattino) consiglio il B&B  la corte di Nando una casa tutta di pietra , ottima ospitalità di Renato www.lacortedinando.it

Dal parcheggio che si affaccia sullo Staffora, seguite la segnaletica in direzione del ponte, quindi del sentiero sulla sinistra. Un ampio sentiero, prima pianeggiante, poi di pendenza variabile, vi accompagnerà alla volta di Monteforte e quindi di Castellaro, intersecando periodicamente la provinciale asfaltata e la carrareccia locale.
Giunti alla fine dell’abitato si prosegue per un ampio sterrato circondato dal bosco fino ad incontrare il confine tra Lombardia e Piemonte. Sulla linea di confine si prosegue sul crinale che ci accompagnerà fino ai 1700m del Monte Chiappo, dove al bar/rifugio è possbile ristorarsi prima della discesa alle Capanne di Cosola ( provincia di Alessandria cucina piemontese)  o a Capannette di Pey dove un grande albergo storico vi accoglierà ( Carlo con sua moglie sono davvero super gentili)  con ottima cucina piacentina Albergo Capannette di Pey, www.capannettedipei.it  provincia di Piacenza , cucina piacentina.

Tappa 2 Capannette-Torriglia  segnavia la via del Sale

Il secondo giorno di cammino comincia lungo un altro confine: quello tra Piemonte ed Emilia, inizialmente in lieve discesa, dapprima in area boschiva, poi sul crinale che guarda ai pascoli sottostanti in direzione sud. Una volta superati il Monte Cavallaro, e il Carmo, il sentiero prosegue sulla linea di separazione tra Liguria e Piemonte all’interno del parco dell’Antola.

Raggiunta la sommità del monte, dopo una tappa al rifugio Antola, un bel posto masi prosegue in ripida discesa in direzione Donetta e quindi Torriglia, dove è possibile pernottare e farsi un bel giro in paese dove Vi consiglio di acquistare i famosi canestrelli. Consigliato il Rifugio Antola prima di Torriglia , cosi si puo andare sulla vetta del monte Antola, il monte piu alto della provincia di genova www.rifugioantola.com 

Tappa 3 (Torriglia -Uscio)  segnavia VM

Il terzo giorno, dopo aver camminato lungo la strada provinciale che esce da Torriglia, superare il tunnel della Buffalora
Monte Lavagnola . Quando sei sulla collina di Monte Lavagnola, devi andare a DESTRA verso la Scoffera passa e segue sempre il percorso AVML segnato con le iniziali AVML, quando il percorso si biforca, prendi a sinistra che scende quello contrassegnato come VM (Via del Mare) .Seguire le indicazioni VM o punti blu per Sant ‘Allberto di Bargagli e, al ristorante ROSABRUNA, seguire le indicazioni del 
percorso con i nuovi segnavia in alluminio  VM con scritta blu su campo bianco. ù quindi una volta arrivati ​​a Colle del
Bado, non fatevi influenzare da strane scritte con una X  che vi conducono  fuori dalla Via del Mare ( non so chi sia ma qualcuno cerca di far andare i camminatori alla madonna del bosco e poi a Pannesi che nulla centra con la VM. ( hanno i fatto un trail con le bici  e hanno lasciato dei segnavia errati non seguiteli perche SOLO il FIE è autorizzato ha segnalare il vero cammino VM che significa la Via del mare , infatti da Case Becco siete proprio in cima al Golfo Paradiso con mega vista sul mare!

Seguire sempre per  Case Becco, sempre VM  ed ecco il panorama!

NON ANDATE a PANNESI che  non centra con la Via del Mare, e’ un paesino che è in Valfontanabuona , non in Golfo Paradiso e tale sentiero che va a Pannesi, non sara piu mantenuto perche’ il CAI e il FIE terranno pulito il sentiero VM ufficiale.

il sentiero non è vista mare anzi, è in un bosco fitto poco sole.non certo panoramico!

 

 

A Case Becco,seguire sempre  i cartelli VM Una volta arrivati a Colle Caprile  si deve riprendere il sentiero che si rincontra andando a sinistra,  con il nuovo cartello VM

 

 

 

 

 

Si prende un grande sentiero sulla destra segnalato VM e ISC che in buona parte coincidono e seguire sempre VM e dopo mezzora di cammino , il sentiero si divide ,  a sinistra la via del Mare che sale mentre Voi proseguite diritto per la strada sterrata verso La POLVERIERA. Grazie a Uscio-Outdoor Associazione nata nel 2019 per migliorare il cammino  della Via del mare e tagliare via la strada provinciale  , recuperando  antichi  sentieri storici di Uscio.

Seguire sempre per la Polveriera e arrivate su una strada asfaltata , andare a destra scendere, dopo 3 minuti trovate il  cartello B&B Rifugio Uscio e seguire sempre i 3 pallini rossi che indicano il raccordo VM che vi porta al B&B Rifugio Uscio , troverete sulla vostra sinistra cartello Rosa , scendere nella Creuza e siete arrivati ( siamo in centro paese sopra la chiesa )

 

Segnavia da Uscio verso sud

Tappa 4 Uscio-Parco Portofino segnavia VM

Il B&B  Uscio è proprio sul percorso VM , infatti il FIE ha segnalato la creuza che dalla mia struttura porta alla VM ( 3 min a piedi) con dei segnavia  3 pallini rossi.Poi subito  le indicazioni VM  , sempre seguire VM e si cammina mezz ora  sull  asfalto seguendo VM  si arriva alla Colonia Arnaldi , si prosegue e sempre si seguono i cartelli VM e si arriva al Passo Spinarola. Dal Passo
Spinarola, nuova segnaletica del Parco Di Portofino con  cartelli e nuovi segnavia ! Sempre Restando sul nostro tracciato, il sentiero VM si snoda in mezzo al bosco e si arriva al Passo del Gallo, da dove si osservano i due Golfi: Rapallo a sinistra e a destra Recco . Il sentiero prosegue senza alcun problema, è facile e ben segnalato fino al bivio che separa la via per   Ruta di Camogli indicato con  VM  da quella per Recco.( un triangolo)
Poco dopo si arriva sulla strada asfaltata e si prende a sinista per raggiungere Ruta.Si arriva nel centro in 10 min e si sale la della scalinata della chiesa di Ruta e  cammino VM diventa Ruta-San Fruttuoso, un sentiero meraviglioso e facile ( partendo da Ruta e non da Ran Rocco che è piu impegnativo) e si entra nel Parco Di Portofino .Da lì fino alla vetta del Monte di Portofino, Poi facilmente si scende a Pietre Strette e quindi a Portofino o San Fruttuoso, dove l’ acqua limpida del Parco vi accoglierà per un rinfrescante tuffo nel blu.Consigliato ritorno in treno da Camogli, Santa Margherita ,Recco.

B&B Rifugio Uscio

Tag: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

  • Indirizzo

    Salita Olivi 9
    Uscio - GE